giovedì 19 marzo 2015

Tatuaggi e piercing negli adolescenti


                                           Tatuaggi e piercing negli adolescenti 



La recente diffusione di queste pratiche proprio tra i giovani
 e i giovanissimi ha offerto ai ricercatori dell'Istituto Minotauro
 l'occasione per realizzare un'indagine sul valore attribuito alla 
 manipolazione del corpo nel contesto attuale della crescita 
adolescenziale. Il corpo dipinto, forato, inscritto attraverso il 
 piercing, il tatuaggio ed altre manipolazioni affini, esprime una
 intenzione comunicativa, la cui forza è testimoniata dalla violenza 
 stessa di queste pratiche. Il senso del messaggio rischia tuttavia 
di rimanere oscuro agli adulti, che mancano degli strumenti per decodificarlo. 
Questo saggio mette a disposizione di genitori, docenti ed educatori un'analisi psicologica approfondita delle opinioni dei sedicenni, delle descrizioni delle loro esperienze, delle argomentazioni portate a favore o contro l'impiego di tali pratiche, al fine di evidenziarne il valore e i limiti rispetto all'obiettivo di uno sviluppo il più possibile armonico del percorso di crescita. 
Alessandra Marcazzan svolge attività di formazione, ricerca e prevenzione nell'area dell'adolescenza. Ha coordinato alcune ricerche-intervento sulla famiglia multiproblematica, sul consumo di hashish e marijuana nel gruppo adolescenziale, sui graffiti e le "tag".

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.