martedì 10 aprile 2018

Appunti di viaggio -prima parte


Lunedì 12 Marzo io e la mia classe siamo partiti per una gita d’istruzione in Emilia Romagna. Era un giorno piuttosto piovoso, la mattina presto ci incontrammo davanti scuola e verso le 8:00 partimmo. Durante il tragitto ci fermammo un paio di volte date le otto lunghe ore di viaggio che ci aspettavano; appena arrivati a destinazione visitammo subito l’Arco di Augusto a Rimini.   Il pomeriggio andammo a vedere Piazza Cavour, una grande piazza nel centro storico di Rimini con la bella fontana Cinquecentesca. Come in molte altre città, questa fontana rappresentava l’unica fonte cittadina di acqua potabile fino agli inizi del XX secolo, anni in cui fu inaugurato finalmente l’acquedotto pubblico.  Al  termine della visita di Rimini ci trasferimmo in “Hotel Corona” poco distante dal centro, dove sistemammo le nostre valige nelle camere a noi assegnate.  Il giorno seguente trascorremmo l’intera giornata a Ravenna con la guida. Iniziammo col visitare la Basilica di S. Apollinare in classe, una basilica costruita nella prima metà del VI secolo e dedicata a sant’Apollinare, il primo Vescovo di Ravenna; e che nel 1996 fu inserita nella lista dei patrimoni dell’umanità.  Continuammo la nostra visita con la Tomba di Dante, ovvero il sepolcro in stile neoclassico del Poeta Dante Alighieri il quale visse gli ultimi anni della sua esistenza a Ravenna morendovi nel 1321.  Infine andammo a vedere il Battistero degli Ariani, costruito a partire dalla fine del V secolo all’epoca del Re “Astrogoto Teodorico”.  Ritornati in hotel, la sera dopo cena ci riunivamo tutte in una stanza trascorrendo il tempo parlando e scherzando, e ascoltando un po’ di musica. Il giorno dopo visitammo Bologna, più precisamente Piazza Maggiore ai lati della quale vi era la Basilica di San Petronio, il Palazzo del Podestà e il Palazzo del Re Enzo.La Basilica di San Petronio è la chiesa principale di Bologna, e nonostante sia incompleta, è considerata la sesta chiesa più grande d’Europa.  Il palazzo Re Enzo invece è un palazzo storico risalente al XIII secolo, costruito come ampliamento degli edifici comunali del Palazzo del Podestà. Subito dopo ci spostammo verso l’Archiginnasio di Bologna, sede dell’antica università, costruito nel XVI secolo; e successivamente andammo a vedere la Torre degli Asinelli alta poco più di 97 metri e pendente verso ovest per 2,20 metri.  L’ultimo giorno infine lo trascorremmo a Gradara visitando principalmente il centro storico e il Castello che sorge sulla sommità di una collina in provincia di Pesaro e Urbino nelle Marche. Finita la visita, subito dopo pranzo, risalimmo sul pullman pronti per il ritorno. Arrivammo a Nettuno verso le 20:00, stanchi dal lungo viaggio ma contenti di aver trascorso dei giorni in compagnia e di aver visto cose interessanti, istruttive e che rimarranno in noi per sempre.
Alessandra La Sala

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.