lunedì 3 giugno 2019

l'ultima campanella.....

Siamo finalmente arrivati alla fine dell’anno e tutti gli studenti si stanno impegnando al massimo per superare gli esami di maturità e gli impegni con le displine degli ultimi giorni.
Ci sono le ultime verifiche e le ultime e interrogazione per decidere le valutazioni finali e per permettere agli studenti che vanno male di recuperare le varie materie insufficienti.
L’estate sta per iniziare e già si possono iniziare a preparare gli ombrelloni e gli asciugamani per andare a mare e godersi questi primi raggi di sole. E' stato un anno scolastico lungo e molto faticoso, ma anche, sono stati giorni felici, pieni di tante emozioni fantastiche condivise tra compagni di scuola e con i professori, con i quali abbiamo potuto sperimentare tante esperienze nuove, compreso questo blog giornale che è uno dei nostri vanti . Le vacanze sono vicinissime, nonostante il tempo capriccioso, sappiamo che molti di noi le impegneranno con qualche piccolo lavoro stagionale, oppure le consumeranno sotto gli ombrelloni di casa nostra, ma è lecito sognare mete lontane, sappiamo che le locaòità preferite  dagli studenti sono tante, tutte le indicazioni dei dati statici italiani ci piacciono anche a noi,  la Spagna, precisamente Ibiza sembra perfetta per chi ama il divertimento sfrenato ed il mare. Celebre per la sua vita notturna e per le numerosissime discoteche di tendenza.
L’isola spagnola è raggiungibile facilmente da diversi aeroporti italiani grazie anche ad alcune compagnie aeree low cost, Ryanair in primis. A dispetto di quanto si dice, la meta è in verità abbastanza economica.
Visto che ad Ibiza si viene proprio per frequentare alcuni tra i locali e discoteche più famose al mondo, vi consigliamo di risparmiare sulla sistemazione, magari cercandola fuori città, ma di non badare a spese per il divertimento serale. Sognando la bella isola non così lontana ci accontenteremo dell'ombrellone alla spiaggia sotto casa, con la consapevolezza che i giorni voleranno via velocissimamente,  vi diamo appuntamento al prossimo anno scolastico e vi auguriamo di passare al meglio le vostre vacanze estive.

Sara Khalil
Penna, Giusti, Buttaci, De Santis 3B SIA.

domenica 19 maggio 2019

Cielo grigio su..cercasi primavera

Un maggio davvero insolito dal punto di vista climatico. Dopo un avvio di primavera non certo esaltante, il mese non ci ha regalato l’attesa della bella stagione. A farla da padrone sono state piogge e temporali, ma soprattutto temperature rigide  e quasi invernali.In pochi ricordano di aver avuto i termosifoni accesi a metà maggio, almeno negli ultimi anni. Ed è quello che sta succedendo adesso. Molti invece postano su Facebook le foto di un anno fa, quando di questi tempi in Molise ci si poteva godere il primo tuffo in mare o un assaggio di tintarella. E invece fa un freddo che ci costringe a dormire ancora col piumone, che fa indossare giacconi e cappelli, che fa prendere tosse e raffreddore.
Soprattutto a Nettuno, un Comune marittimo, il tempo non ha permesso alle persone di godersi il sole sulla spiaggia.  Gli stabilimenti, che hanno aperto il primo maggio, che ancora non sono frequentati e i ragazzi che, avevano iniziato ad alleggerire un pò il guardaroba sono tornati ad utilizzare le cose invernali.La maggior  parte delle spiagge risulta isolata e non invoglia le persone a frequentarle sia per il vento, che smuove la sabbia che per la pioggia.Anche noi siamo delusi da questo tempo perché non ci ha permesso di passare le domeniche al mare.Speriamo che questo periodo finisca al più presto e, almeno a noi studenti, ci faccia godere presto del sole e del mare. 
Buttaci Flavia, Penna Sara, Giusti Marianna

De Rossi lascia la Roma

Daniele De Rossi chiude la sua carriera con la Roma dopo diciotto stagioni, tanta gloria e un palmares tutto sommato meno ricco di quanto potesse essere. Roma-Parma del 26 maggio 2019 sarà la sua ultima partita con la maglia giallorossa. Non il suo ritiro dal calcio giocato perché la sua volontà è quella di andare avanti ancora un po' a dispetto dei suoi 36 anni.
Un addio che arriva a sorpresa, considerato che per mesi il rinnovo del suo contratto era considerato scontato, per non privare lo spogliatoio della Roma della figura del capitano del post-Totti. E' stata la società a comunicargli che non ci sarebbe stato spazio per un'altra stagione da calciatore, offrendo un percorso da dirigente che per il momento è stata rifiutata da lui rifiutata.
una  notizia triste che  ha colpito i tifosi giallorossi che già hanno faticato a metabolizzare la fine della storia di Francesco Totti. Per loro De Rossi era ancora Capitan Futuro, pur avendo consumato la sua carriera ed essendo pronto ormai da tempo vicino a salutare il prato dell'Olimpico.
Così se ne va con 614  presenze in giallorosso divise tra Serie A (458), Coppa Italia (55), Champions ed Europa League (98) e Supercoppe italiane (4). In tutto ha realizzato 63 gol, l'ultimo a Marassi contro la Sampdoria.
Noi siamo molto dispiaciuti per questo fatto perché Daniele era la bandiera della As ROMA e ha dato tutto per la sua squadra fornendo sempre ottime prestazioni e portando un clima sereno all’interno del gruppo.
-Zangheri Simone e Aurora Castagnoli  3BSIA-

venerdì 10 maggio 2019

Baby gang


Due ragazzi maggiorenni e sei minorenni sono indagati per i reati di tortura, con l'aggravante della crudeltà, sequestro di persona, violazione di domicilio e danneggiamento. I giovani sottoposti a fermo dalla Polizia nell'ambito dell'inchiesta sulla morte di Antonio Stano, il 66enne pensionato di Manduria (Taranto) deceduto il 23 aprile scorso dopo tre interventi chirurgici. Gli interventi chirurgici e la successiva morte dell’anziano sono il risultato dei pestaggi a cui i ragazzi lo sottoponevano per noi e per “gioco”.  Un fatto orrendo, come altri che hanno colorito di sangue le pagine dei giornali, sui quali, la questione delle baby gang non è recente. Infatti, proprio nel nostro territorio, circa 10 anni fa si è verificato un fatto simile, la vittima è un immigrato indiano di 35 anni che dormiva, su una panchina all’interno della stazione ferroviaria. Ad assalirlo è stato un «branco» di tre ragazzi, tra cui un minorenne. Sono stati tutti identificati, fermati dai carabinieri e, dopo un lungo interrogatorio, accusati di tentato omicidio.Lo hanno picchiato e cosparso di benzina e vernice e poi gli hanno dato fuoco, per gli autori del terribile gesto le condanne sono state superiori ai diciotto anni di carcere. Secondo noi questi fatti sono delle assurdità e degli atti che non si dovrebbero verificare nel mondo ma, a malincuore, nel corso degli anni queste babygang si stanno diffondendo. La legge cerca di rimediare dando esecuzione alle norme e sanzionando i soggetti di queste vicende, ma non ci sembra questo possa  bastare, serve con urgenza un percorso di recupero dei valori positivi per tanti nostri coetanei.
- Simone Zangheri e Aurora Castagnoli 3Bsia-


mercoledì 10 aprile 2019

ragazzi d'Europa




Grande entusiasmo da parte dei ragazzi dell'ITSSET “Emanuela Loi” di Nettuno, che oggi, 10 Aprile 2019 hanno accolto i loro coetanei tedeschi della città di BAD Pyrmont, accompagnati dal professor Jeans Luker; la delegazione è in visita nel nostro territorio per partecipare alle manifestazioni organizzate nell’ambito del gemellaggio con la città di Anzio. L’Istituto “Emanuela Loi” da tempo ha attivato una serie di attività di scambio con le scuole della città di Bad Pyrmont, partecipando alle attività previste in occasione del sessantesimo anniversario del gemellaggio, considerando, anche che, nella scuola sono attivi dei corsi scolastici in cui si studia il tedesco.
E’ stata una mattinata all’ insegna dell’amicizia e dell’integrazione tra i ragazzi, che hanno dato ottima prova di comportamento e spirito di amicizia, elementi questi che stanno alla base del Gemellaggio. “Abbiamo accolto la delegazione di Bad Pyrmont con molto entusiasmo- spiega la docente di lingua tedesca Eleonora Cruciani che prosegue – abbiamo organizzato questo incontro in collaborazione con l’Istituto Italo tedesco di Anzio e Nettuno, rappresentato da Giorgio Pagliuca, abbiamo, peraltro, inaugurato oggi la mostra itinerante sulla Prima guerra mondiale che rimarrà nella nostra scuola per qualche settimana. I ragazzi della classe IV B RIM hanno accolto i loro compagni tedeschi con una serie di discorsi ed interventi in tedesco, poi abbiamo visitato con loro la scuola e la mostra per chiudere, infine, con un bel buffet”. “Bisogna incentivare queste occasioni di scambio tra le scuole – dice Giorgio Pagliuca dell’Istituto Italo tedesco di Anzio e Nettuno che aggiunge- questi incontri tra ragazzi europei , che organizziamo da sempre servono a rilanciare anche l’interesse per la cultura e la lingua finalizzata alla crescita culturale delle nostre Comunità nello spirito dell’Europa unita”.