venerdì 8 giugno 2018

Un anno pieno di occasioni


Quest’anno abbiamo avuto molte occasioni da vivere col nostro Blog , è un percorso didattico che esiste da diversi anni, e da quest’anno è curato dalla professoressa Francesca Tammone che ha ridisegnato la testata e lo ha fatto diventare più giornale e meno blog . Il progetto si è svolto dal mese di Novembre 2017 per tutto l’anno scolastico 2017 /2018, coinvolgendo i ragazzi speciali del percorso di “inclusione” e quelli di alcune classi dell’ITTISET CAT “ Emanuela Loi” .Per tutti noi che ci abbiamo lavorato il sito del Blog è stato come un grande prato  dove i pensieri di chi scriveva gli articoli si rincorrevano e facevano metaforiche capriole insieme alle foto ed ai tanti disegni colorati che abbiamo pubblicato. Attraverso questo canale abbiamo raccontato la nostra vita, ci siamo occupati di quello che succede  nella nostra comunità ed anche nella nostra città. Gli articoli del nostro blog giornale, che da quest’anno ha una nuova immagine della testata, sono, ciascuno, un pezzetto della strada che abbiamo percorso in questo anno scolastico. Nei nostri articoli sono presenti alcuni valori fondamentali per noi ed in genere per tutte le persone, l’amore, la pace invece della guerra, la legalità, il diritto alla qualità della vita nelle nostre città , la difesa dell’ambiente e tanto altro ancora. E poi i colori che sono l’espressione del nostro e vostro bisogno di felicità. Crediamo che fare un blog giornale sia uno strumento utile per la scuola, perché informa gli studenti che ci leggono, fornisce notizie utili ed anche qualche momento di svago e divertimento. Ancora, scrivere gli articoli per il blog giornale significa fare pratica con lo scrivere, per questo vogliamo ringraziare  i giornalisti della redazione del settimanale locale “Il granchio”, sia per averci fatto parteciparre al corso di giornalismo che si è tenuto nell’aula magna dell’Istituto sia per le visite didattiche alla loro redazione; grazie  alla Dirigente Scolastica, tutti quelli che ci hanno supportato ed hanno fortemente voluto che questo percorso didattico proseguisse in questo anno scolastico. ARRIVEDERCI AL PROSSIMO ANNO
Karim

venerdì 1 giugno 2018

Romantic love


Tutti parlano d’amore, questa parola significa moltissime cose, mischiate e confuse. Senza amore non c’è vita ed i nostri giorni sono grigi e tristi. L’amore è quel sentimento che ti fa battere il cuore e ti confonde i pensieri.  Gli inglesi lo chiamano romantic love, per me questo sentimento è molto importane,   il romantic love, che è assolutamente fondamentale nella mia vita. Alessia è la mia persona speciale, io le voglio un mondo di bene, perché lei è bellissima. Il primo giorno che L'ho conosciuta eravamo nello scuolabus, sono rimasto  incantato dai suoi occhi azzurro verdi dai suoi capelli castani, dalla sua meragliosa piccola bocca. Ci incontriamo tutti i giorni è il mondo mi sembra più bello. Adesso che l’ho conquistata, Alessia è la mia ragazza.
Alessandro Defta

Un posto nel tuo cuore
















L’assistente Educativa Culturale è una figura molto importante per noi ragazzi “speciali”, è un compagno adulto che ci accompagna  in un percorso mirato al miglioramento di alcuni aspetti fondamentali della nostra vita e ci supporta nel nostro quotidiano, ma soprattutto, diviene nel tempo un affetto ed una relazione importante che si rinforza e rinnova nel tempo. Per questo siamo andati ad intervistare Barbara Benvenuto Sinfisi.
D: Perché hai scelto questo lavoro?

R: Io insegnavo ai bambini piccoli, mai avrei pensato di cambiare lavoro, ma ad una mia carissima amica le nacque una bambina con gravissime problematiche e prendendola fra le braccia mi è scattato qualcosa, ho cominciato a studiare e ho scelto di cambiare lavoro.
D: Che lavoro volevi fare da piccola?
R: Volevo fare la poliziotta in motocicletta.
D: Cosa fai nel tempo libero?
R: Ho una grande famiglia a cui dedico con piacere e amore tutto il mio tempo.
D: Hai animali?
R: Si, cani, pesci, tartaruga.
D: Ti piace fare l’assistente alla didattica?
R: Certo, specialmente con alunni come te cara Alessandra.
D: Quale materie preferivi a scuola?
R: Storia.
D: Sei felice?
R: Molto felice.
D: Mi vuoi bene?
R: Sei nel mio cuore.
....Anche io ti voglio molto bene…

  Alessandra Leonoro