mercoledì 20 aprile 2016

Alternanza scuola lavoro




Nel mese di febbraio la nostra scuola ha organizzato un progetto di alternanza scuola lavoro per avvicinare noi giovani al mondo lavorativo. In quelle 2 settimane siamo stati a stretto contatto con i professionisti del settore economico in ambiti diversi (Agenti immobiliari, tecnici d'ufficio, segretarie ecc..) che ci hanno aiutato a capire i pregi ed i difetti della loro professione. Per molti è stata un'esperienza formativa utile, mentre da altri è considerato solo ''una scusa per non andare a scuola''.  Archiviazione, emissione di fatture,redazione di documenti,i nostri compiti erano i più svariati...
Ma tutti avevano in comune lo scopo di insegnarci a gestire il tempo a nostra disposizione, superare le difficoltà in autonomia e saper lavorare in gruppo.
In Italia si vive l'apprendistato come alternativa alla scelta della formazione "vera": quella della scuola. Appunto, apprendistato. L'anello di congiunzione tra scuola e lavoro è fondamentale.

Cit. Maurizio Sacconi (Presidente commissione lavoro del Senato)
roberto e joshua

ORVIETO

                       

Noi ragazzi della 3A AFM insieme ad altre classi il giorno 19 aprile abbiamo trascorso un'intera giornata ad Orvieto incantevole citadina dell'Umbria.  La mattina alle ore 6.30 ci siamo ritrovati davanti scuola pronti per la partenza,dopo tre ore di viaggio siamo arrivati a destinazione. Per poter salire al paese, posto su una rupe di tufo, abbiamo dovuto prendere un mezzo di trasporto ovvero la funicolare. E' stata una bellissima esperienza per noi perchè è stata la prima volta che la prendevamo e quindi c'era tanta adrenalina e molto entusiasmo. La prima tappa è stata la visita della chiesa di S. Andrea, molto particolare soprattutto per la presenza di una torre dodecagonale. Fu restaurata dall'ingegnere Gustavo Giovannoni nel 1926. Con questo restauro furono inseriti nella facciata delle opere moderne, come gli altorilievi nella lunetta del portale, la vetrata del rosone e le maioliche e terrecotte del portico nuovo, ma questo restauro cancellò completamente le modifiche apportate nel 200/300 e nel 500. Seconda tappa al Duomo... facciata meravigliosa....
Dopo aver visitato il paese tutti insieme ci siamo recati di nuovo alla funicolare per tornare al pullman che ci ha portato a Bomarzo a visitare il Giardino dei mostri che è distante circa un'ora da Orvieto, nella bocca della verità abbiamo espresso un desiderio con tutta la nostra classe, mentre una casa  ci ha colpito perchè era molto particolare e strana dal momento in cui entrandoci sembrava che cadevi e ti spingeva verso il basso. Questo parco è stato molto accogliente e ci ha dato la sensazione di essere molto liberi circondati dal verde.  Terminata la gita ci siamo diretti verso il pullman per tornare a Nettuno. E' stata una giornata diversa dal solito e ci ha permesso di conoscere altre persone, luoghi diversi dalla quotidianità e trascorrere del tempo con i nostri compagni di classe.







Giorgia&Imma