martedì 20 marzo 2018

Il poeta Angelo Zabaglio si presenta


Nei giorni scorsi, presso l’aula magna del nostro Istituto si è svolta la rassegna “incontri con la poesia”. Il progetto organizzato dai professori Ugo Magnanti e Maurizio Urbani ha ospitato il poeta Angelo Zabaglio , in arte “vertigo”, campione italiano ed europeo del contest “slam poetry”. Vertigo, fin da subito, si è trovato a proprio agio tra i ragazzi ed è stato, più volte acclamato. Nelle sue poesie trova spazio la musicalità dello stile rap che si sposa alla perfezione con l’ironia dei testi. Angelo Zabaglio è stato molto aperto e disponibile al dialogo con gli studenti, nel finale dell’incontro ha risposto ad alcune domande.
D:  Scrivi i tuoi testi spinto da un’ispirazione oppure la composizione di una tua poesia avviene attraverso uno studio?
R: Scrivo i miei testi quando sento una musica che mi piace, non mi faccio più il problema dell’ispirazione; poi, posso essere influenzato da chi incontro e da cosa vedo nelle mie giornate.
D: Quali sono i testi a cui sei più legato?
R: sono particolarmente legato a “ossa di carne” che poi è la poesia con la quale vinsi lo “slam poetry” di Milano una quindicina di anni fa, era un periodo molto creativo e potevo contare su un produttore, un vero amico, che ora non c’è più.
D: Quali sono i progetti futuri che vuoi realizzare?
R: sto cercando un editore per il mio nuovo libro di poesie, non è facile, in Italia la cultura non ha mercato, probabilmente sarà auto prodotto. Pubblicherò a breve un nuovo fumetto, non c’entra nulla con la poesia, ma, è la maniera in cui mi guadagno da vivere e finirò il libro che ho iniziato a scrivere da qualche tempo, che si intitola “Interpretazione dei sogni di Freud Astaire”.
L’iniziativa degli incontri di poesia, oltre a suscitare l’interesse di noi ragazzi, è stata particolarmente gradita come evento culturale organizzato da una Scuola Secondaria superiore di questo territorio, da sempre, molto povero di iniziative culturali.
Giovanni Bica- Lorenzo Neroni IV SIA

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.