giovedì 12 marzo 2015

green economy


green economy

Al giorno d'oggi si definisce economia verde (in inglese green economy), un modello teorico di sviluppo economico che prende origine da un sistema economico dove oltre ai benefici di un certo regime di produzione si prende in considerazione anche l'impatto ambientale cioè i potenziali danni ambientali prodotti dall'intero ciclo di trasformazione delle materie prime a partire dalla loro estrazione, passando per la loro trasformazione in energia e prodotti finiti fino ai possibili danni ambientali che produce la loro eliminazione. Questi danni spesso si ripercuotono, sul PIL stesso diminuendolo a causa della riduzione di una buona qualità dell'ambiente come agricoltura, pesca, turismo, salute pubblica, soccorsi e ricostruzione in disastri naturali.
  Questa analisi propone come soluzione misure economiche, tecnologiche e di educazione pubblica in grado di ridurre il consumo d'energia, di rifiuti, di risorse naturali e i danni ambientali promuovendo un modello di sviluppo sostenibile attraverso l'aumento dell'efficienza energetica e di produzione che produca a sua volta una diminuzione della dipendenza dall'estero, la riduzione delle emissioni di gas serra, la riduzione dell'inquinamento locale e globale, fino all'istituzione di una vera e propria economia sostenibile a scala globale e duratura servendosi soprattutto di risorse rinnovabili e procedendo con il riciclaggio di ogni tipo di scarto evitando il più possibile sprechi di risorse. Si tratta dunque di un modello fortemente ottimizzato dell'attuale economia di mercato almeno nei suoi intenti originari. 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.